Antiche architetture, boschi litoranei e fitti canneti alla conquista del mare

Le foci del Po rappresentano una delle aree d’interesse naturalistico più importanti d’Europa, in cui coesistono oasi naturali e attività umane. Un vero paradiso per gli amanti della natura, ricco di uccelli svernanti, nidificanti e di passo – come aironi, anatre, garzette, sterne, avocette, cavalieri d’Italia, cormorani, gufi, poiane - e di mammiferi, tra cui il maestoso Cervo delle dune.

Il Po e i rami del suo Delta formano un particolarissimo tracciato, un labirinto di vie d’acqua da percorrere lentamente, a bordo di motonavi o piccole imbarcazioni. Si può partire da Goro e da Gorino, due caratteristiche località di pesca che da un lato si affacciano con i loro porti di pescherecci sulla Sacca di Goro, un’originale insenatura naturale a forma di mezzaluna; dall’altro lato si affacciano sul Po di Goro dove, dalla primavera all’autunno, salpano numerose imbarcazioni che percorrono l’ultimo tratto del Po di Goro fino all’Adriatico.

Dalla riva destra del fiume si protende lo Scannone di Goro, la cosiddetta Isola dell’Amore, dove si erge il Faro di Goro, alto 22 metri e dotato di una lanterna con fascio luminoso di 10 miglia; poco lontana la Lanterna Vecchia, antico faro costruito nel 1864, è oggi osservatorio naturalistico.

La Sacca di Goro è celebre per gli allevamenti di cozze e vongole: è possibile visitare gli impianti di lavorazione ed assistere alla pesca in laguna con la tradizionale “rasca”.

Lungo la riva sinistra del Po di Goro, consigliata è la visita a San Basilio e all’idrovora di Ca’ Vendramin. Sempre in area veneta, bellissime escursioni sono in partenza da Porto Tolle - Cà Tiepolo, per una navigazione sul ramo principale del Delta, il Po di Pila, che prima di arrivare al mare si dirama in tre foci: Busa di Tramontana, Busa Dritta e Busa di Scirocco.

Numerose sono anche le escursioni nella Riserva Naturale Foce del Po di Volano che, partendo dall’Oasi di Canneviè o dalla Torre della Finanza o dal pontile in Località Madonnina, vanno verso la Sacca di Goro, inoltrandosi in fitti canneti, rifugio di uccelli acquatici. Una estesa rete di sentieri permette inoltre l’accesso, a piedi o in bicicletta, nella pineta litoranea che si estende lungo lo Scannone di Volano.

Poco lontano la Riserva Naturale del Gran Bosco della Mesola, originatosi presumibilmente nel medioevo su cordoni dunosi formati dal Po di Goro e dal Po di Volano, rappresenta uno degli ultimi e meglio conservati residui di bosco di pianura, memoria delle antiche foreste che si trovavano fino a qualche secolo fa lungo la costa adriatica. Il bosco non è interamente visitabile ma i percorsi autorizzati consentono di avvistare cervi e daini.


Esplora le offerte correlate per acquistare direttamente il tuo biglietto!

La grande Foce

Bellissima escursione a bordo di un confortevole BATTELO FLUVIALE, alla scoperta dei rami principali del delta del Po, in partenza da Porto Tolle.

Pacchetto "Il Patrimonio UNESCO da Ferrara al Mare"

Offerta per soggiorno con escursioni in barca nelle Valli di Comacchio e lungo il fiume Po, visite ai musei e ingresso alla mostra Carlo Bononi, presso Palazzo dei Diaman

Promo Week End d'Inverno

Offerta week end nel delta del Po, con escursioni in barca nelle oasi e visita ai musei di Comacchio.

A cavallo nel cuore del Parco del delta del Po

PASSEGGIATA A CAVALLO nelle oasi del delta, accompagnati da personale esperto e in sella ai mansueti cavalli bianchi di razza Delta - Camargue.

Birdwatching e fotografia naturalistica nella Laguna di Goro

Escursioni in barca con orari e itinerari personalizzabili per fotografi naturalistici e attività di birdwatching alle foci del Po.

Po di Maistra e Golena Cà Pisani

Escursione a bordo di BATTELLO FLUVIALE alla scoperta dei rami principali del delta del Po, in partenza da Porto Tolle.

Scano Boa fra lagune e canneti

ESCURSIONE IN BARCA a bordo di piccole e silenziose imbarcazioni alla scoperta dell'estremo limite del Delta del Po.



Siti internet Ferrara